Efficienza Luminosa delle lampade LED. Cos’è e come si calcola

di DOMAGIC

    L’efficienza luminosa è il rapporto tra l’intensità di luce emessa e la potenza elettrica assorbita dalla lampada in esame, e si misura nel rapporto lumen/watt. Esprime in parole povere il rendimento luminoso ed i consumi energetici.
    Questo articolo ha lo scopo di fornire informazioni sul perché l’efficienza luminosa sia un parametro importante da considerare ai fini di acquistare una lampada, definendone con semplicità le grandezze interessate e quanto possa esser un indice di valutazione dei consumi

    Ai fini di una maggior comprensione, ritengo però utile mettere in chiaro il concetto di “luce visibile all’occhio umano”.
    La luce che noi percepiamo è soltanto una porzione dell’ampio spettro esistente e varia dai 400 ai 750 nm (nanometri), ed è in questo range che l’occhio percepisce i colori dal rosso al violetto. Nell’immagine viene reso meglio il concetto:

    luce visibile

    Le sorgenti luminose a noi comuni come le lampade ad incandescenza, alogene o le lampade a scarica di gas, emettono anche altre frequenze non utili ai fini dell’illuminazione e nocive all’esser umano: le radiazioni ultraviolette (UV) che scolorano e deteriorano e le radiazioni infrarosse (IR) che scaldano e degradano i composti organici.

    Efficienza luminosa lampade LED

    Cosa comporta tutto questo? Una dispersione inutile della potenza assorbita assieme ad una dannosa produzione di calore. Il tutto si traduce in uno spreco energetico, di denaro e in danni ambientali.
    Essendo l’intensità luminosa calcolata nella luce visibile, capiamo quanto importante sia acquistare lampade che convertano il più possibile la potenza in energia raggiante senza inutili dispersioni.

    La tecnologia più performante sotto questo punto di vista e che meglio si adatta alle esigenze di mercato è sicuramente quella a LED.
    Vediamo ora nel dettaglio le grandezze caratterizzanti l’efficenza luminosa.

    CALCOLO DELL’EFFICIENZA LUMINOSA: LUMEN/WATT

    efficienza luminosa

    Fatta questa premessa sulla luce a noi visibile, rivediamo la formula per il calcolo dell’efficienza luminosa: Lumen (flusso luminoso) / Watt (potenza assorbita). Analizziamo i due parametri in questione:

    FLUSSO LUMINOSO EMESSO: LUMEN

    Il flusso luminoso è la quantità di luce generata dalla sorgente e si indica in Lumen.
    Esprimendoci in termini scientifici: è il prodotto della potenza radiante luminosa per la visibilità.
    Ovvero rappresenta l’energia irradiata in ogni secondo dalla sorgente di luce, riferita alla sensibilità spettrale relativa dell’occhio umano

    POTENZA ELETTRICA ASSORBITA: WATT

    La potenza elettrica assorbita è l’energia radiante in un’unità di tempo da parte della sorgente e si indica in Watt (W).
    É quella che più comunemente viene presa in considerazione quando decidiamo di acquistare un elettrodomestico e vogliamo sapere quanto “forte” esso sia, facendoci un idea su quanto a sua volta esso possa rendere.

    CONFRONTO EFFICIENZE LUMINOSE TRA LAMPADE

    Come chiarito nell’articolo che espone i risultati dal confronto di lampade alogene, fluorescenti e a LED, non è possibile esprimere giudizi di equivalenza assoluti e meccanici tra le 3 tipologie di sorgenti luminose analizzate data lo loro diversità.
    Possiamo però di seguito esplicitare un paragone per rendere meglio il concetto di efficienza luminosa, prendendo in esame due lampadine con attacco E14, molto comuni in ambienti domestici.

    Prendiamo due lampade, una comune alogena da 25W, fra le più diffuse in casa, che emette circa 260 lumen; l’altra è la nostra lampada LED Candle che assorbe solo 4W sprigionando anch’essa ben 260 lumen.

    Eseguiamo il calcolo dell’efficienza luminosa, notando che nella prima sarà 260/25 = 10, nella lampada a LED, invece, sarà 260/4= 65!

    Lampadina LED E14 4W dimmerabileCome vediamo si ha una differenza notevole di prestazioni a fronte di un consumo di potenza differente e considerando che entrambe appartengono alla stessa classe di lampada.

    Questo è traducibile, per le sorgenti luminose a tecnologia LED, in un processo di trasformazione “più pulito” dell’energia elettrica in luce, meno calore dissipato e conseguentemente in un notevole risparmio energetico.

    Le soluzioni LED professionali più evolute arrivano oggi ad un massimo di 170 lumen/watt. Già oltre i 100 lumen/watt siamo in presenza di prodotti particolarmente efficienti.

    NOTA BENE: alcuni produttori dichiarano solo il flusso luminoso (ovvero i lumen) nominali, calcolando poi su questo valore l’efficienza luminosa. Ovviamente ciò che risulta è un calcolo inesatto per eccesso, che può confondere il consumatore meno esperto traendolo in inganno.
    Il flusso luminoso va dichiarato e calcolato secondo molteplici ma precise indicazioni che tengono conto delle dispersioni dovute al riflettore, all’ottica e alle componenti costitutive della sorgente in questione.
    Essendo la lampada un trasduttore di energia, trasforma l’energia elettrica in ingresso in luce e un po’ di perdita è perciò inevitabile.
    Nei prodotti che trovi in vendita nel nostro shop, abbiamo dichiarato i lumen e l’efficienza luminosa su valori effettivi e non nominali.

    L’efficienza luminosa è pertanto un parametro importante, ma non l’unico, da tenere in considerazione ai fini di un buon acquisto 😉

    E LA CLASSE DI CONSUMO ENERGETICO?

    La classe di Etichetta energetica UE (prodotti A++)consumo energetico (Energy Label) è l’etichetta indicante i consumi annuali espressi in kWh.
    La classificazione avviene in lettere dalla A++ alla E, dove A++ corrisponde ad un consumo inferiore ai 188 kWh e la lettera E maggiore ai 781.

    L’efficienza luminosa incide nella classificazione dei consumi energetici.
    Ad una maggiore efficienza luminosa generata, corrisponderà  una maggiore classe di efficienza energetica e quindi un minore consumo di energia elettrica.
    L’etichetta è obbligatoria e la troverete espressa per ogni prodotto in vendita nel nostro shop.

    Come si deduce, l’efficenza luminosa è importante ed è soltanto uno dei molteplici parametri tecnici (ma uno dei più importanti) da considerare quando valutiamo una lampada prima del suo acquisto.

    Nel nostro magazine tratteremo i vari aspetti rilevanti per un acquisto consapevole al fine di aiutarti ad orientarti nel vasto mondo dell’illuminotecnica.

    Efficienza Luminosa delle lampade LED. Cos’è e come si calcola ultima modifica: 2017-04-28T18:40:24+00:00 da DOMAGIC

Lascia un Commento

Devi essere loggato per poter commentare.